HOTEL GAGARIN

REGIA DI SIMONE SPADA

Cinque spiantati, precari e in cerca di un’occasione, diversi per sesso ed età, partono da Roma per andare a fare un lavoro in Armenia, un ex Repubblica Sovietica. Devono girare un film, gli sembra l’occasione della vita ma non sanno che il sedicente produttore che li ha assoldati è in realtà un imprenditore fallito che ha ottenuto un ingente finanziamento e che ha intenzione, una volta partito il film, di sparire con i soldi. Al loro arrivo si ritrovano ad alloggiare in un grande Hotel isolato e circondato dalla neve, ma poco dopo scoppia una guerra. Gli aeroporti sono chiusi e l’ambasciata gli ordina di rimanere nell’hotel. Iniziano così una convivenza forzata in attesa degli eventi. Scoprono la truffa, dimenticati e un po’ persi sono costretti a condividere emozioni e sentimenti, a conoscersi, a scontrarsi. Nell’impossibilità di andare via, decidono di impiegare il loro tempo per realizzare qualcosa di buono. I nostri accettano la sfida e si trovano a girare il sogno di un anziano armeno, arrivato all’Hotel Gagarin carico di speranze perché ha sentito che lì c’è il “grande cinema italiano”. La mattina dopo, tra gli Armeni del villaggio vicino si sparge la voce e la gente si mette in fila davanti all’Hotel. Dal quel momento la palestra dell’Hotel Gagarin diverrà un grande teatro di posa dove mettere in scena sogni, desideri, speranze della popolazione che li ospita.

GALLERY

REGIA DI SIMONE SPADA

HOTEL GAGARIN

Cinque spiantati, precari e in cerca di un’occasione, diversi per sesso ed età, partono da Roma per andare a fare un lavoro in Armenia, un ex Repubblica Sovietica. Devono girare un film, gli sembra l’occasione della vita ma non sanno che il sedicente produttore che li ha assoldati è in realtà un imprenditore fallito che ha ottenuto un ingente finanziamento e che ha intenzione, una volta partito il film, di sparire con i soldi. Al loro arrivo si ritrovano ad alloggiare in un grande Hotel isolato e circondato dalla neve, ma poco dopo scoppia una guerra. Gli aeroporti sono chiusi e l’ambasciata gli ordina di rimanere nell’hotel. Iniziano così una convivenza forzata in attesa degli eventi. Scoprono la truffa, dimenticati e un po’ persi sono costretti a condividere emozioni e sentimenti, a conoscersi, a scontrarsi. Nell’impossibilità di andare via, decidono di impiegare il loro tempo per realizzare qualcosa di buono. I nostri accettano la sfida e si trovano a girare il sogno di un anziano armeno, arrivato all’Hotel Gagarin carico di speranze perché ha sentito che lì c’è il “grande cinema italiano”. La mattina dopo, tra gli Armeni del villaggio vicino si sparge la voce e la gente si mette in fila davanti all’Hotel. Dal quel momento la palestra dell’Hotel Gagarin diverrà un grande teatro di posa dove mettere in scena sogni, desideri, speranze della popolazione che li ospita.

Data di Uscita: tbc

CAST
Luca Argentero

Luca Argentero

IMDB profile

Claudio Amedola

Claudio Amedola

IMDB profile

Giuseppe Battiston

Giuseppe Battiston

IMDB profile

Barbora Bobuľová

Barbora Bobuľová

IMDB profile

© 2016 Leone Film Group

HEAD OFFICES

Via Birmania, 74/76 - 00144 Roma

Tel. 065924548 – Fax 065915367

email: info@leonefilmgroup.com

Licenza S.I.A.E. 4623/4309

Partita Iva Codice Fiscale e Numero Registro Imprese di Roma

03570191001  

 

Pin It on Pinterest

Share This